Il tappeto che si abbina ai tuoi interni

Il colore del vostro tappeto dovrebbe corrispondere alle pareti e ai mobili. Questo non significa che devono essere sempre dello stesso colore, solo che si dovrebbero scegliere colori complementari e texture simili. Il contrasto è sempre in voga, quindi puoi sperimentare diverse combinazioni per ottenere il look che vuoi. È probabile che lascerete le pareti così come sono, specialmente se il tappeto è l’unica cosa nuova nella stanza. Il modo migliore per far risaltare il tuo spazio è quello di abbinare il tappeto alle pareti, poi ai mobili.

Colori neutri e generici di tappeti

I colori di base sono preferiti per i tappeti di design perché aiutano gli altri elementi della stanza a distinguersi. Per esempio, se il vostro divano e altri mobili sono blu cielo e le vostre pareti sono di un blu più scuro, potete scegliere il bianco sporco per il vostro tappeto. Questo darà alla vostra stanza un buon mix e gli occhi di ogni visitatore si concentreranno su ciò che conta: le immagini incorniciate sul muro, il lampadario o il divano. Se scegliete un motivo scuro e fantasioso per il vostro tappeto, esso prenderà possesso della stanza. Questa è la prima cosa da evitare come regola nel design d’interni. Ecco perché tutti preferiscono solo motivi sottili nei pavimenti in moquette. Naturalmente, questo non significa che non si possano scegliere colori brillanti. Se completano i tuoi mobili e sono piacevoli alla vista, vai pure. Dopo tutto, è il look and feel che conta.

Consiglio: un tappeto bianco è sempre un grande no-no, ovviamente perché lo sporco entra facilmente. Anche i colori scuri non sono raccomandati, perché i tappeti sono fatti di tessuto e tendono ad attrarre detriti e altri residui polverosi che sono facilmente visibili su di essi.

Trasferire la tua personalità al tappeto

I colori neutri sono ottimi, ma se volete che il design del tappeto corrisponda alla vostra personalità, aggiungono un motivo al tappeto mantenendo un equilibrio di luminosità e semplicità. La tendenza attuale dei modelli è semplice, come il marrone chiaro che va al crema o certe fette e anelli in certe zone. Si può anche giocare con modelli diversi, ma gli stessi colori in stanze diverse. Se è una sala studio, che ne dite di qualche linea parallela su un lato? Se vuoi avvicinarti all’interno perfetto, assicurati che il motivo del tappeto e delle pareti sia lo stesso. La carta da parati è una soluzione buona ed economica se state pensando solo al design del pavimento.

Considerare il costo della manutenzione

Un po’ di previdenza durante la fase di acquisto può farvi risparmiare un sacco di soldi. Quando si sceglie prima il colore del tappeto e poi quello delle pareti, si ha un grande vantaggio, economicamente parlando. È molto più costoso migliorare la vostra moquette che ridipingere le vostre pareti. È anche meglio attenersi a colori neutri e modelli tradizionali, perché in questo modo non sarà necessario cambiarli di tanto in tanto. Qui è anche dove devi decidere il materiale e la sua qualità. Naturalmente, puoi permetterti di comprare un materiale di fascia alta, ma prendere in considerazione il suo costo di manutenzione può aiutarti a fare una scelta saggia. Se scegliete di usare la lanugine sul vostro tappeto, assicuratevi che possa essere facilmente aspirata. Altrimenti saranno difficili da pulire.

Perle d’acqua per piante in vaso da interno o da esterno
Design italiano della doccia: la grande discrezione